1

mondodimax

VERBANIA - 22-06-2021 -- Ci sarà anche il presidente dell’Unione Camere penali italiane, Gian Domenico Caiazza, all’assemblea che la Camera penale di Verbania ha indetto per stamane al Grand hotel Majestic di Verbania. Quello odierno per le toghe verbanesi è un giorno di astensione, uno sciopero che segue quanto accaduto l’altra settimana al Tribunale di Verbania, quando il presidente Luigi Montefusco ha tolto il fascicolo del disastro della funivia del Mottarone al gip Donatella Banci Buonamici, che aveva seguito sino a quel momento le istanze cautelari, assegnandolo alla collega Elena Ceriotti.

Il provvedimento, motivato con norme organizzative interne, s’è accompagnato a una serie di indiscrezioni giornalistiche che, lette insieme, secondo la Camera penale di Verbania hanno fatto emergere il dubbio che sia stato vulnerato il principio costituzionale del giudice naturale. Ciò è stato sufficiente per proclamare lo stato di agitazione e per indire l’assemblea che, aperta anche agli avvocati di fuori foro, dibatterà anche di un tema che questo caso mediatico-giudiziario ha rilanciato, quello della separazione delle carriere tra magistrati inquirenti e giudicanti.

Sopra, la vignetta di Massimo Striglio sul caso.